This site uses cookies.
Cookies are essential to get the best from our websites , in fact almost all use them.
Cookies store user preferences and other information that helps us improve our website.

If you want to learn more or opt out of all or some cookies check the Cookies Policy .

Click on accept to continue browsing, clicking on any item below nonetheless consent to the use of cookies.
  • fb
  • tw
  • gp

Rottamazione

12 ago 2013 - 09:17
01.JPG
Come ogni cosa, o persona fisica, anche le auto fanno il loro corso: nascono, vivono una vita di lavoro e poi arriva il momento in cui muoiono. Ma non di vecchiaia, per questo esistono le auto storiche. Auto che hanno attraversato decenni e testimoniano quanta strada abbia compiuto il progresso per arrivare fino ai giorni nostri. Altre auto, purtroppo, non saranno altrettanto fortunate: vuoi perchè sono state trattate come muli da soma, portando i padroni in giro per lavoro e macinando migliaia di chilometri l'anno, per un incidente, e sono andate distrutte, oppure, da qualche anno a questa parte, per ricavarne benefici economici tramite una campagna di rottamazione.

Ho avuto modo, girando in autobus e passando davanti ad una delle tante imprese di demolizione, di notare alcuni "rottami" che tali non erano ancora, secondo me. Auto di una decina d'anni, apparentemente buone di carrozzeria, ma magari col motore fuso, chissà! E' anche vero che, i nuovi modelli si danno il testimone quasi annualmente, fatte le dovute eccezioni. Al giorno d'oggi, ci si ritrova con un auto di due anni, se non meno, già "vecchia", superata dal nuovo modello e svalutata oltremodo. E' una corsa continua al modello più avanzato possibile, nessuno vuol stare dietro e si investono capitali per auto che talvolta sono fuori mercato dopo appena un anno.

Auto che poi, rischiano di fare giacenza in autosalone. Ma questo capitolo non vuole essere un indagine di mercato, anche se la direzione sembra portare a quell'argomento. L'automobile, anni fà si sostituiva per necessità, proprio perchè l'auto stessa era a pezzi e implorava pietà e la pressa dello sfasciacarrozze. Le normative attuali per demolire una vettura, dispongono che ci si debba recare da un demolitore autorizzato, muniti di targhe, libretto di circolazione e foglio complementare. Non è infatti consentito recarsi personalmente al PRA per la radiazione. Una volta consegnati i documenti, verrà rilasciata una ricevuta che attesta la presa in carico e solleva il cliente da eventuali responsabilità. Il costo dell'operazione si aggira sui 150 €, divisi tra costo della pratica e spese del demolitore per smaltire la carcassa.

News

16 dic 2013

Che cos'è l'RC Control?

Gli "RC Control" sono dei nuovi sistemi elettronici o telematici che sostituiranno il

21 nov 2013

Chi tutela la moto nel parcheggio a pagamento?

Lasciare la moto in un garage a pagamento è molto rischioso, soprattutto nel caso in

23 ott 2013

Produzione sarda: l'auto ad aria compressa

L'auto ad aria compressa sarà prodotta a Bolotana e messa in commercio nel 2014. La

22 ott 2013

Il colpo di frusta...esiste ancora?

Il nuovo decreto Monti ha portato vari cambiamenti nel campo delle assicurazioni: non

Leggi tutte le News
Atzeni Infortunistica Stradale s.r.l.
Via Cagliari, 2 - 09045 Quartu Sant'Elena (CA)
Codice Fiscale - Partita Iva - N. CCIAA di Cagliari: 03235480922
Capitale Sociale interamente Versato € 90.000,00